TENUTA MAIANO

L'elogio della tipicità

Ci sono alcuni viaggi che offrono lo stupore e l'emozione della scoperta e la sensazione di essere tra i pochi fortunati a godere delle bellezze dei luoghi visitati e del valore dei prodotti tipici del posto. Guidati dal dr. Gianfranco Nigi enologo e titolare della "Tenuta Maiano", ci avviciniamo alle colline di Montespertoli. Durante il viaggio, mi confronto con il mio amico "mentore" Nicola Brigandì ed entrambi conveniamo sul fatto che il paesaggio che ci circonda è decisamente affascinante, tipico nei suoi declivi e coinvolgente nel verde acceso dei vigneti e degli oliveti . Siamo a Montespertoli, nell'omonima DOCG. Gianfranco Nigi è un "Amico delle Città del Vino" e fa parte di questa eletta schiera : da sempre convinto assertore dell'importanza della tipicità dei prodotti, intercettando il mutato orientamento alimentare come conseguenza anche della crisi e le scelte dei consumatori in fatto di esigenze salutistiche (miglior rapporto qualità-prezzo e tradizione dei territori di produzione), ha ulteriormente rafforzato l'attività commerciale di Maiano puntando molto sulla produzione "biologica", implementando sia la tecnologia che la sperimentazione in vigna (degna di nota quella effettuata nel vigneto "La Noce", di recente acquisizione) ed in cantina, proponendo un'articolata fascia di prodotti, variegata sia nell'offerta che nel costi!
Il dr. Nigi mi spiega come risulti impegnativo sia economicamente che tecnicamente dedicarsi alla produzione di vino "Organic", precisando che "biologico" più che il prodotto finito è il tipo di uva che viene, poi, vinificato!
Nigi crede molto nella tecnologia in cantina e in questo senso la continuità imprenditoriale viene perpetrata dal figlio Stefano e da Mauro Araneo. I prodotti della Tenuta Maiano (Albo, Aggeggio, Albo Frizzante, Capriccio, Chianti Colli Fiorentini, Chianti Lungagnana, Chianti Montespertoli, Chianti Maiano, Citrullo, Ficoso, Garbato, Gingillone, Mio&Tuo, Moranna, Morellino di Scansano, Novello, Poggio al Sondolo, Refrain Brut, Refrain Rosè, Ruscato, Sangiovese, Vino Bianco Toscano, Vinsato e Grappa) hanno acquisito un'identità distintiva che, pur diversificandosi per provenienza geografica e vitigni, accomuna l'intera produzione: si percepisce la valorizzazione del territorio visitando la cantina e, degustandone i vini, ne verifichiamo l'assenza di omologazione. Anche qui il concetto di perfetta simbiosi tra innovazione e tradizione.
La stessa dedizione e competenza viene rivolta anche alla creazione di un eccellente Olio Extravergine d'Oliva...

Paolo Blasi
Terre del Vino, Novembre 2009

Pulsante scaricamento

I comunicati stampa su Tenuta Maiano
  Vignaletto e Tenuta
Maiano: l'accordo

Maggio 2013
  Terre del vino
Novembre 2009
  Andare per Cantine
Luglio 2008
  Spirito DiVino
Aprile 2008